La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente, sospeso tra il passato ed il futuro, il creato e l'increato, il finito e l'infinito, l'azione e la preghiera, il bene e l'anelito di santità, le luci e le ombre, il dire e il fare, la gioia e il dolore, le parole e il silenzio, il visibile e l'invisibile, il donare e il ricevere, il familiare e l'estraneo, i profumi, i colori, i sapori della natura. Amo le porte, si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....




martedì 12 luglio 2011

Obsculta, o fili....

Vi starete chiedendo come mai questo mio interesse per san Benedetto. Ebbene, sono in cammino verso l'oblazione benedettina, con mio marito. Questo significa vivere in pienezza la vita del proprio stato, senza rinunciare a nulla,  mettendo in pratica i consigli evangelici, così come la Santa Regola ce li propone. Alla fine di un periodo di preparazione, in cui si studia e medita la Regola insieme ad una monaca che ci fa da maestra, entreremo a far parte della famiglia benedettina, legati ad un Monastero presso il quale abbiamo chiesto di essere ammessi all'oblazione. Continueremo a vivere la nostra quotidianità nella preghiera, nel lavoro, nel servizio, ma con una consapevolezza in più, cioè di appartenere ad una grande famiglia che cammina insieme verso il Cielo.
A proposito di oblazione benedettina invito a visitare un bellissimo ed interessantissimo blog
www.perfectioconversationis.wordpress.com

Nessun commento:

Posta un commento