La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente, sospeso tra il passato ed il futuro, il creato e l'increato, il finito e l'infinito, l'azione e la preghiera, il bene e l'anelito di santità, le luci e le ombre, il dire e il fare, la gioia e il dolore, le parole e il silenzio, il visibile e l'invisibile, il donare e il ricevere, il familiare e l'estraneo, i profumi, i colori, i sapori della natura. Amo le porte, si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....




lunedì 11 luglio 2011

San Benedetto, abate - Patrono d'Europa

Oggi la Santa Chiesa festeggia san Benedetto, abate, patrono d'Europa. Nacque a Norcia nel 480 circa. Spinto dal desiderio di perfezione, si ritirò a Subiaco, conducendo vita eremitica. Nel 529 si trasferì a Montecassino, dove fondò il celebre monastero e scrisse la Regola. San Benedetto ebbe il merito di aver dato all'Occidente una nuova identità spirituale, culturale e sociale, dopo la caduta dell'Impero Romano. E' l'identità cristiana che ai nostri giorni si vorrebbe cancellare definitivamente. San Benedetto fu vero maestro di vita, non solo spirituale ma anche sociale. I monasteri che si ispirano alla sua Regola, ben presto, si trasformano in luoghi di grande fermento di vita. In essi si prega, si studia,  si lavora, si accoglie. Vengono poste così le basi di quella che sarà la grande Europa unita che ebbe il suo massimo splendore nel Medio Evo.
La Santa Regola si ispira alle Sacre Scritture. Essa ci indica il cammino della vita, Ci mostra come la nostra esistenza possa essere vissuta in pienezza, solo ascoltando la Parola di Dio e mettendola in pratica. San Benedetto infatti scrive: ' Christo omnino nihil praeponant, quis nos pariter ad vitam aeternam perducat '. Nulla anteporre a Cristo!  Invito a chi passa di qua, a visitare il blog che ampiamente parla di spiritualità benedettina: www.romualdica.blogspot.com


 




Invito a leggere questi libri, per imparare la vera storia e sgombrare la mente da tutte le falsità che i libri scolastici impunemente ed in mala fede propinano.

Auguri al Santo Padre che oggi festeggia il suo onomastico!


Nessun commento:

Posta un commento