La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente, sospeso tra il passato ed il futuro, il creato e l'increato, il finito e l'infinito, l'azione e la preghiera, il bene e l'anelito di santità, le luci e le ombre, il dire e il fare, la gioia e il dolore, le parole e il silenzio, il visibile e l'invisibile, il donare e il ricevere, il familiare e l'estraneo, i profumi, i colori, i sapori della natura. Amo le porte, si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....




lunedì 25 luglio 2011

Santa Brigida di Svezia, Patrona d'Europa

Brigida nasce nel castello di Finsta (Svezia) nel 1303 da genitori pii e di alto rango, legati alla Casa regnante di Svezia. A quattordici anni sposa Ulf Gudmarsson anch'egli di nobile famiglia. 'Per circa due anni Ulf e Brigida vissero come fratello e sorella, finchè non ebbero raggiunto tra di loro una comunione di cuori sufficientemente robusta per sopportare insieme le passioni. E questa offerta a Dio della primizia della loro unione richiamò su di loro per tutta la vita le benedizioni celesti; una pace benedetta fondata sulla verace unione dei cuori. Non ardeva il fuoco dei sensi sul loro focolare, e perciò la loro casa era piena di calore, di luce  e di tranquillità.'( Santa Brigida di Svezia - Giovanni Joergensen - Ed. Morcelliana ). In seguito la coppia ebbe otto figli che Brigida educò con grande saggezza alla vita cristiana.   Visse alla Corte svedese, fu dama della Regina Bianca di Namur.  Nel 1341 i coniugi ai recano in pellegrinaggio a Santiago di Compostela; nel viaggio di ritorno Ulf viene miracolosamente salvato da morte certa, così decidono al ritorno in Patria di abbracciare la vita religiosa. Ulf entra nel Monastero Cistercense ad Alvastra dove vi muore assistito da Brigida nel 1344. Brigida, rimasta vedova, decide di ritirarsi in un edificio annesso al Monastero. Qui comincia ad avere esperienze mistiche e rivelazioni sulle Passione del Signore, che ella trascrive in otto volumi. Nel 1350 si reca a Roma per lucrare l'Anno Santo. Vi rimane fino al 1373 anno della sua morte. Prima di partire traccia la Regola di una comunità monastica ma fu sua figlia, Santa Caterina di Svezia, a poter dar  vita al Monastero di San Salvatore a Vadstena secondo i desideri della madre. Il suo corpo è stato riportato in Svezia.
 Santa Brigida è una grande figura di donna, è la Santa nazionale della Svezia.  
La memoria liturgica di S. Brigida è il 23 luglio. Sono un pò in ritardo!

Nessun commento:

Posta un commento