La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente, sospeso tra il passato ed il futuro, il creato e l'increato, il finito e l'infinito, l'azione e la preghiera, il bene e l'anelito di santità, le luci e le ombre, il dire e il fare, la gioia e il dolore, le parole e il silenzio, il visibile e l'invisibile, il donare e il ricevere, il familiare e l'estraneo, i profumi, i colori, i sapori della natura. Amo le porte, si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....




martedì 27 settembre 2011

Tornare a casa

Andare a Roma, di tanto in tanto, anche se per lavoro, è come tornare a casa! Io e mio marito troviamo sempre il tempo di ripercorrere i luoghi che per noi sono stati importanti...
Roma è il luogo del nostro riposo spirituale, della nostra gioia più intima.....


Non possiamo non andare a Santa Maria Maggiore, da Napul'è , il nostro ristorante preferito, fare una capatina, per un buon panino, da Duecentogradi, a Piazza San Pietro e dintorni, e poi nel paese che ci ha visti novelli sposi e ci ha accompagnati per tre anni della nostra vita insieme, cullandoci con le sue bellezze: Bracciano!




 








 

 





























Nessun commento:

Posta un commento