La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente, sospeso tra il passato ed il futuro, il creato e l'increato, il finito e l'infinito, l'azione e la preghiera, il bene e l'anelito di santità, le luci e le ombre, il dire e il fare, la gioia e il dolore, le parole e il silenzio, il visibile e l'invisibile, il donare e il ricevere, il familiare e l'estraneo, i profumi, i colori, i sapori della natura. Amo le porte, si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....




giovedì 27 ottobre 2011

Brita


Oggi mi piacerebbe starmene così, seduta accanto a
Brita  ma non credo che Carl Larsson  approverebbe!

venerdì 21 ottobre 2011

Premio per l'ignoranza!


Con tutto il rispetto per gli asinelli , che mi piacciono molto, ma.................mi  merito il primo premio!
Il blog in questi giorni è andato in tilt e la colpa è mia, l'ho capito solo oggi...

martedì 18 ottobre 2011

San Luca Evangelista


Si pensa fosse medico, a lui sono attribuite alcune icone raffiguranti la Vergine Maria

martedì 11 ottobre 2011

Lavandula Officinalis


La Lavandula Officinalis entra nella materia medica fitoterapica nel XVIII sec. Ha la proprietà di essere: antisettica, diuretica, fluidificante, eupeptica e sedativa. Si può assumere in caso di: ansia, insonnia, cefalea, affezioni respiratorie, ritenzione idrica, difficoltà digestive, stati infiammatori ed infettivi delle vie urogenitali.
Ecco la mia ricetta: Lavandula Officinalis T.M. 30 gocce diluite in un pò d'acqua tre volte al giorno (mattina, pomeriggio e sera) lontano dai pasti.



La lavanda è ottima anche in infuso.  La dose è di un cucchiaino  da the per una tazza, lasciata in infusione per venti minuti. L'acqua  ( non usate quella del rubinetto, ma minerale naturale a basso residuo ) non deve bollire ma essere molto calda. Io ne preparo anche un litro, ci metto quattro cucchiai di fiori, la dolcifico con miele di lavanda ( o con sciroppo d'acero ) e la sorseggio durante la mattinata. Si, i fiori li lascio in infusione anche mentre la bevo. 







venerdì 7 ottobre 2011

Beata Vergine Maria del Rosario

La celebrazione odierna venne istituita dal Papa San Pio V nell'anniversario della vittoria navale riportata dai Cristiani a Lepanto, il 07 ottobre 1571,  per arginare l'espansione dell'Impero Ottomano. Vittoria che venne attribuita all'aiuto della Santa Madre di Dio invocata con la recita del rosario. Il rosario è una preghiera antichissima, la preferita dal beato Giovanni Paolo II e dal Papa Benedetto XVI che ce ne raccomanda la recita. Leggete  qui e qui. E per saperne di più andate su storia libera

Un omaggio

Passa la scena di questo mondo, ma le nostre opere buone restano! Steve Jobs sicuramente è tra quelli che hanno rivoluzionato il modo di comunicare in questo secolo mettendo a servizio della comunità mondiale la sua genialità ed il suo estro creativo. E' anche a lui che dobbiamo il nostro grazie se oggi possiamo entrare in contatto col mondo intero, in modo veloce e semplice!  

giovedì 6 ottobre 2011

San Bruno, monaco

San Bruno nasce a Colonia (Germania) verso il 1035. Viene educato a Parigi e dopo un periodo trascorso come insegnante di teologia, si ritira a vita solitaria a Chartreuse, dove inizia l'Ordine dei Certosini. Chiamato a Roma da Papa Urbano II gli è d'aiuto in momenti difficili per la Chiesa. Muore a Serra San Bruno in Calabria  nel 1101. San Bruno è un santo a me particolarmente caro, perchè monaco, soprattutto, ma anche perchè i suoi itinerari si intrecciano con i miei. Così scriveva ai suoi figli Certosini: " L'Onnipotente scrive con il suo dito nei vostri cuori non solo l'amore, ma anche la conoscenza della sua santa legge. Dimostrate con le opere ciò che amate e ciò che conoscete. " Per rinfrancarci lo spirito andiamo  alla Certosa di Serra San Bruno . Da leggere il bel libro che Enzino Romeo ha dedicato ai Certosini di Serra San Bruno (VV) dopo aver trascorso un pò di tempo con loro. Il libro è corredato anche di un DVD che merita veramente di essere visto. ( I solitari di Dio, Rubettino 2005 ). Serra San Bruno e la Certosa sono un luogo di pace e di serenità. Il Santo Padre Benedetto XVI si sta preparando per far visita proprio alla Certosa. 


mercoledì 5 ottobre 2011

Un the per tre


E' sempre piacevolissimo trascorrere un pò di tempo con le amiche, specialmente se davanti ad una buona tazza di the. Si chiacchiera del più e del meno, di noi, ma anche di salute e di omeopatia.
Siamo in autunno e, anche se le temperature sono ancora molto estive, dobbiamo prepararci ad affrontare i giorni freddi con la medicina naturale.


Ecco la mia ricetta:
Nel periodo invernale quando si è più esposti al rischio di contrarre l'influenza, per ridurne le possibilità , o nel caso si contragga la malattia, per diminuire l'intensità dei sintomi e la durata dell'episodio, OSCILLOCOCCINUM  risulta essere un valido aiuto omeopatico. Soprattutto per le categorie più a rischio quali bambini in età scolare e anziani. Come prevenzione si assume una monodose ( da sciogliere direttamente in bocca ) una volta la settimana da settembre - ottobre fino marzo - aprile. Ai primi cenni di malattia ( mal di gola, raffreddore, malessere generale ) si assume una monodose subito e poi altre due monodosi ad intevalli di 6 ore . Il giorno successivo una monodose la mattina ed  una la sera per altri 3-4 giorni.

martedì 4 ottobre 2011

San Francesco d'Assisi


San Francesco, innamorato di Dio e del Creato, è il santo più strumentalizzato, soprattutto da tanta ideologia di sinistra, verde e politicamente corretta. 
Interessante è questo scritto apparso su labussolaquotidiana che gli rende giustizia. Da non perdere, per capire meglio la figura di questo grande santo.




domenica 2 ottobre 2011

Sagra della zucca


Un trionfo di colori........

Santi Angeli custodi



E' rassicurante il fatto che i nostri Angeli custodi veglino su di noi in ogni momento della nostra vita.
Come dice San Paolo: "...sia che vegliamo sia che dormiamo, viviamo insieme con lui." (1 Ts 5,10) , dunque apparteniamo a  Gesù Cristo che manda i suoi Santi Angeli affinchè ci custodiscano e proteggano come figli preziosi.    

Preghiera all'Angelo custode:

ANGELO DI DIO CHE SEI IL MIO CUSTODE, ILLUMINA, CUSTODISCI, REGGI E GOVERNA ME, CHE TI FUI AFFIDATO DALLA PIETA' CELESTE. AMEN

(Angele Dei, qui custos es mei, me tibi commissum pietate superna, illumina, custodie, rege et guberna. Amen)   

sabato 1 ottobre 2011

Santa Teresa di Gesù Bambino

Teresa nasce ad Alençon in Francia il 2 gennaio 1873, in una famiglia profondamente cattolica. (I suoi genitori Luigi e Zelia Martin sono stati beatificati da poco). La mamma muore quattro anni dopo e la famiglia si trasferisce a Lisieux. A soli 15 anni entra nel Carmelo. Trascorre gli anni in Monastero nell'umiltà e nella semplicità, compiendo con gioia e nell'obbedienza, desiderando di piacere a Dio solo, le piccole cose di ogni giorno. Santa Teresa è Vergine e Dottore della Chiesa. E' maestra di sapienza perchè ha dimostrato come le piccole e semplici cose fatte con amore e con spirito di oblazione sono gradite a Dio; ha trovato la 'piccola via' , la via dell'infanzia spirituale che nel nascondimento e nell'umiltà fa vivere abbandonata alla volontà di Dio. Disse il Papa Giovanni Paolo II nell' Omelia di proclamazione a Dottore della Chiesa il 19 ottobre 1997: Tra i "Dottori della Chiesa" Teresa di Gesù Bambino e del Volto Santo è la più giovane, ma il suo cammino spirituale è così maturo ed ardito, le intuizioni di fede presenti nei suoi scritti sono così vaste e profonde, da meritarle un posto tra i grandi maestri dello spirito ". ( Omelia dal sito www.vatican.va ) Possiamo leggere le sue memorie ed esperienze spirituali (che lei scrisse per obbedire alla sua madre Abbadessa) in un volume dal titolo "Storia di un'anima". Si ammala di tubercolosi, soffre moltissimo, il medico che la visita poco prima della morte, dice: " Non ho mai visto soffrire tanto e con tale espressione di gioia soprannaturale. Non riuscirò purtroppo a guarirla; e poi non è fatta per rimanere quaggiù. E' un angelo!" ( tratto dal libro ' Santa Teresa di Lisieux' di Suor Gesualda ed. Paoline 1989).   Muore il 30 settembre 1897 a soli 24 anni. " La nostra sorella serbò in morte un sorriso ineffabile e una beltà incantevole. Stringeva talmente il crocifisso, che occorse toglierlo a forza dalle mani per prepararla alla sepoltura". (ibidem)