La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente, sospeso tra il passato ed il futuro, il creato e l'increato, il finito e l'infinito, l'azione e la preghiera, il bene e l'anelito di santità, le luci e le ombre, il dire e il fare, la gioia e il dolore, le parole e il silenzio, il visibile e l'invisibile, il donare e il ricevere, il familiare e l'estraneo, i profumi, i colori, i sapori della natura. Amo le porte, si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....




martedì 22 novembre 2011

L'anima a colori








Sono così, un pò a colori ed un pò sbiadita. Mi piacciono le cose a colori e le cose bianche. Mi piace una cosa ,ma.............. mi potrebbe piacere anche il suo esatto contrario!
ASPETTO LA NEVE, CON ANSIA E TREPIDAZIONE

2 commenti:

  1. I colori.......mi viene in mente l'arcobaleno che quando appare in cielo i bimbi sono stupiti e i loro occhi sorridono e anche a noi quei clori ammaliano. Nella Bibbia l'arcobaleno è un simbolo del patto tra Dio e l'uomo ( Noè dopo l'alluvione ). Anche il bianco è stupendo non sbiadito- è la purezza, l'immacolato, è il pulito, è la bellezza della tua anima.

    RispondiElimina
  2. Le tue osservazioni sono sempre chiare, pertinenti, amorevoli. E' vero i colori ci parlano di Dio, del suo amore per noi. Aspetto la neve proprio perchè essendo bianca e splendente appaga il mio intimo desiderio di purezza. Grazie!

    RispondiElimina