La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente, sospeso tra il passato ed il futuro, il creato e l'increato, il finito e l'infinito, l'azione e la preghiera, il bene e l'anelito di santità, le luci e le ombre, il dire e il fare, la gioia e il dolore, le parole e il silenzio, il visibile e l'invisibile, il donare e il ricevere, il familiare e l'estraneo, i profumi, i colori, i sapori della natura. Amo le porte, si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....




venerdì 25 novembre 2011

Nada te turbe


Nada te turbe, nada te espante,
quien à Dios tiene, nada le falta.
Solo Dios basta.
Todo se pasa, Dios no se muda,
la paciencia todo lo alcanza.


 

3 commenti:

  1. sublime la voz y grandiosa la letra.
    Es la gran coraza que nos defiende de todo

    RispondiElimina
  2. Santa Teresa d'Avila è stata una grande donna che ha saputo amare Dio intensamente.

    RispondiElimina
  3. Tu también sabes mostrarle a los demás el buen camino.
    Gracias Martina

    RispondiElimina