La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente, sospeso tra il passato ed il futuro, il creato e l'increato, il finito e l'infinito, l'azione e la preghiera, il bene e l'anelito di santità, le luci e le ombre, il dire e il fare, la gioia e il dolore, le parole e il silenzio, il visibile e l'invisibile, il donare e il ricevere, il familiare e l'estraneo, i profumi, i colori, i sapori della natura. Amo le porte, si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....




giovedì 2 febbraio 2012

Società in frantumi

L'Italia sta cadendo a pezzi, la società sta cadendo in frantumi. Il governo Monti sta contribuendo in modo determinante allo sfascio dell'ordine sociale. I giorni scorsi sono stati di grande fibrillazione per molte categorie, tra cui anche la mia. Il governo ha approvato delle misure contro la crisi (così dicono i politici), che non solo sono insufficienti, inopportune e fortemente destabilizzanti ma creano un clima di incertezza e di sfiducia tali da fare di ogni cittadino un nemico pubblico! HOMO HOMINI LUPUS: è la massima che in questi giorni mi frulla nel cervello. La caccia all'evasore è cominciata! Ogni cittadino che possiede una bella macchina è un evasore fiscale! Questo è il primo messaggio che è arrivato nelle case degli Italiani attraverso la campagna televisiva anti-evasione che da mesi ci viene propinata, in modo molto disgustoso, dai canali RAI. Perchè invece non parliamo dei milioni di euro, che i cittadini pagano regolarmente al fisco, e come vengono spesi dal nostro governo? Perchè non parliamo dei veri parassiti della politica che si ingrassano a furia di priviliegi? Perchè non parliamo delle baby-pensioni, o di quelle d'oro? Perchè non parliamo dei milioni di aborti che il servizio sanitario nazionale paga con i soldi dei contribuenti? Di questo passo si potrebbe continuare all'infinito, perchè l'Italia è un pozzo senza fondo, una voragine che tutto ingoia e trita.....
E' proprio di ieri la notizia che il ministro Fornero, parlando alla Commissione affari istituzionali e lavoro della Camera, ha espresso il suo impegno nel far si che l'omosessualità non sia più discriminata. Ebbene, questo governo tecnocratico ha finalmente gettato la maschera! Un governo tecnocratico vero e proprio non può esistere e questo governo ce ne sta dando la prova. Le scelte fatte sono scelte apertamente di sinistra, e della peggiore, quindi ideologiche, culturali e politiche. Anche questo governo cercherà di sovvertire l'ordine sociale e naturale delle cose. A tal proposito leggete questo articolo de la BQ. E per farvi un'idea del clima che si respira in questi giorni leggete questo articolo e ancora quest'altro interssantissimo articolo di Mario Palmaro dal titolo  'prove di stato di polizia'

7 commenti:

  1. Ho l'impressione che la politica italiana sia totalmente lontana dalla realtà, i partiti politici sono formati da persone attaccate alle poltrone che occupano e pensano solo a salvaguardare gli enormi privilegi che questo comporta, hanno portato l'Italia sull'orlo del precipizio (non assolvo nessuno, tutti hanno pensato per sessant'anni agli affaracci loro!!!) e poi....non essendo più in grado di affrontare la situazione, come si è già fatto in passato, si dà tutto in mano a chi??...ALLA MASSONERIA, si perchè questo è l'attuale governo, obiettivo principe SALVARE LE BANCHE (prime responsabili di questo disastro) a capo di tutto un mastro burattinaio di tutto rispetto, (sò che non dovrei parlare così per via del mio status, ma sinceramente non ne posso più), e come dici giustamente tu, sfido chiunque ad affermare che sia un governo tecnico, come poteva essere tecnico, con un mastro burattinaio che per sessant'anni ha portato la spilla con falce e martello sbandierandola con orgoglio!!!
    Io prego affinchè il Signore chiami qualcuno, un cattolico onesto e serio, e ci porti fuori da questa situazione, si perchè solo Dio ci può salvare....altrimenti credo che stando così le cose io non voterò più nessuno......
    Cara Martina, confidiamo come sempre nella Providenza!!!!

    RispondiElimina
  2. Caro Angelo, hai perfettamente ragione, sono d'accordo con te. Purtroppo l'Italia è nata sotto l'egida del compasso e dubito si possa fare qualcosa per cambiare lo Status quo. Non c'è maturità nè serietà. Non ci sono i giusti valori, gli ideali veri e giusti che possano formare una classe politica. Si è persa la fede, come dice il Santo Padre. Così non andremo lontano e sprofonderemo nel baratro. Però non possiamo perdere la speranza nè la fiducia che la Divina Provvidenza saprà aiutarci.

    RispondiElimina
  3. Tutta l'Europa ha bisgono d'una rinovazione profonda, deve tornare alle radice dove fu grande, Europa deve di nuovo cercare Cristo, lasciarlo entrare di nuovo.Un forte abraccio.
    Off topic:
    come hai detto tu, sei in mezzo due Angeli.Ciao

    RispondiElimina
  4. Sì, è vero, tutta l'Europa deve ripartire dalle sue radici, cioè dalla fede in Cristo Gesù. Proprio per questo il Santo Padre ha pensato di indire per quest'anno , l'anno della fede. Speriamo in una nuova primavera.....
    Grazie per la tua protezione di Angelo, ci conto! Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Con todos estos sucesos cabe mas agarrarse a la Esperanza que solo viene de Dios y dejar a la Providencia que actue...y no dejar que todas estas cosas nos envenenen...animo y coraggio!!!!

    RispondiElimina
  6. Avete già detto tutto. Non aggiungo altro se non confidare nel Signore.
    Possa servirsi di una persona seria, leale, giusta con principi e valori cristiani ma dove il Buon Dio la troverà? Quando si salgono le scale della politica si cambia e ci si lascia trasportare lontano dai buoni propositi iniziali. San Pio da Pietrelcina aveva detto ad una persona che gli chiedeva consigli perchè voleva entrare in politica e stava partendo per Roma - Caro ragazzo dovrai scendere a compromessi e ti lascerai trasportare dove non vorrai.
    Non possiamo che sperare.

    RispondiElimina
  7. Si, affidiamoci alla Divina Provvidenza che sicuramente saprà cosa fare. Facciamoci coraggio come consiglia Gosspi.

    RispondiElimina