La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente, sospeso tra il passato ed il futuro, il creato e l'increato, il finito e l'infinito, l'azione e la preghiera, il bene e l'anelito di santità, le luci e le ombre, il dire e il fare, la gioia e il dolore, le parole e il silenzio, il visibile e l'invisibile, il donare e il ricevere, il familiare e l'estraneo, i profumi, i colori, i sapori della natura. Amo le porte, si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....




venerdì 1 giugno 2012

VII incontro mondiale delle famiglie

La famiglia è il fondamento della società. Di una società basata su sani principi. I principi che fanno riferimento alla legge naturale. Legge naturale che il Signore ha scritto a caratteri di fuoco ed indelebili nel cuore dell'uomo. La famiglia è l'essenza, il fulcro, il nucleo, la forza e l'energia della vita civile di ogni Paese.           La famiglia è la roccia sulla quale ogni società deve costruire i suoi grattaceli! La roccia sulla quale costruire chiese, biblioteche e anche fabbriche! La famiglia è il centro da cui partire; fonte di ispirazione e d'irradiazione; culla dove ogni anelito di bene viene cresciuto e condiviso. Ma se la società dovrebbe avere nella famiglia i suoi punti cardine, quest'ultima a chi deve fare riferimento? La risposta più naturale, semplice, ovvia è: la Roccia Eterna che è il Signore! Egli è il senso della famiglia, l'alito della sua vita, l'Alfa e l'Omega di ogni sua creazione, l'ispiratore di ogni suo movimento. Senza la famiglia la società va in frantumi ma senza Dio anche la famiglia cesserebbe di esistere.
La Sacra Scrittura ci dice: "Nel giorno in cui Dio creò l'uomo, lo fece a somiglianza di Dio; maschio e femmina li creò, li benedisse....(Gen 5,2)e poi ancora: "....l'uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie, e i due saranno un'unica carne". (Gen 2,24). 
Il Catechismo della Chiesa Cattolica  a proposito di famiglia ci regala pagine molto concrete ed illuminanti a partire dal punto 2201 al punto 2233. ( QUI ) .
Il Santo Padre Benedetto XVI oggi è a Milano per incontrare le famiglie che si sono radunate insieme in occasione del loro settimo incontro mondiale. 
       

7 commenti:

  1. En lo fundamental, Aristóteles suscribiría lo que dices.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Rafael, il problema è che se Aristotele vivesse oggi sarebbe considerato un pazzo....
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. L'uomo sta abbandonando Dio, e le famiglie vanno a rotoli, per molti è famiglia uomo-uomo o donna-donna e si pretende anche di avere dei figli, ben lontani dalle Sante parole che scrivi. Ma grazie a Dio esistono ancora migliaia se non milioni di famiglie cristiane nel mondo, e da qui si parte per costruire un mondo migliore!!
    Viva tutte le famiglie del mondo!!! che il Signore continui ad illuminarci la strada!!!
    un'abbraccio!!

    RispondiElimina
  4. ANGELO, grazie a Dio le famiglie sane sono ancora tantissime e io credo che, nonostante le pressioni di alcune sciagurate lobby, esse saranno sempre la maggioranza e non verranno mai distrutte! Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. La familia es el núcleo de la sociedad y el verdadero apoyo del hombre. Es más, no hay apenas ser vertebrado que pueda existir sin su familia.

    RispondiElimina
  6. Tener una familia y sentirla a tu lado, saber que te quieren y te ayudan en los momentos malos.Eso es lo bonito, compartir las penas y las alegrías. Un beso grande, Martina.

    RispondiElimina
  7. JUAN IGNACIO: Sono d'accordo con te! Tutti abbiamo bisogno di una famiglia...Un abbraccio

    AMALIA: condividere ogni cosa, la famiglia serve anche a questo! Un grande abbraccio....sono contenta che vieni a trovarmi nel mio blog...Grazie

    RispondiElimina