La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente, sospeso tra il passato ed il futuro, il creato e l'increato, il finito e l'infinito, l'azione e la preghiera, il bene e l'anelito di santità, le luci e le ombre, il dire e il fare, la gioia e il dolore, le parole e il silenzio, il visibile e l'invisibile, il donare e il ricevere, il familiare e l'estraneo, i profumi, i colori, i sapori della natura. Amo le porte, si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....




lunedì 30 luglio 2012

Fiori d'arancio


LA VITA IN DUE

Grazie, Signore
perchè ci hai dato l'amore
capace di cambiare la sostanza delle cose.

Quando un uomo ed una donna
diventano uno nel matrimonio
non appaiono più come creature terrestri
ma sono l'immagine stessa di Dio.
Così uniti non hanno paura di niente.
Con la concordia, l'amore e la pace
l'uomo e la donna sono padroni
di tutte le bellezze del mondo.
Possono essere tranquilli,
protetti dal bene che si vogliono
secondo quanto Dio ha stabilito.

Sabato scorso ho partecipato al matrimonio di un amico e collega. Nel foglietto della Messa ho trovato questa riflessione. Nella sua semplicità mi è apparsa capace di trasmettere una verità che sarebbe opportuno meditare. Specialmente ai nostri giorni nei quali la famiglia formata da un uomo ed una donna viene disprezzata o relegata tra diverse altre possibilità di unioni, cioè tra persone dello stesso sesso. Mai come oggi l'ideologia relativista sta seminando confusione con lo scopo di sovvertire l'ordine naturale delle cose. L'aborto, il divorzio, le convivenze more uxorio, non sono altro che il doloroso epilogo di un lungo percorso della società che crede di poter vivere seguendo il proprio istinto e le proprie voglie, e che, credendo di aver raggiunto la vera libertà e i veri diritti umani, ha perso ogni buonsenso. Affrancarsi da Dio e dalle sue leggi porterà l'essere umano nell'abisso della perdizione, nella bestialità più brutale, nella volgarità, nella totale dimenticanza della vita dello spirito che invece genera bellezza ed armonia. Lontano da Dio l'uomo si abbruttisce e perde il senso della vita, della libertà, del dolore, della morte, dell'amore, del ripspetto, della dignità. Tutto si offusca in preda alle passioni insane. Tutto diventa possibile, lecito, permesso: la pornografia, la pedofilia, l'aborto, l'eutanasia, l'eugenetica, gli incontri intimi contro natura, le ruberie, gli omicidi, le truffe e ogni sorta di disonestà contro le leggi di Dio e degli uomini.      

5 commenti:

  1. Cuando hay un exceso de libertad, se convierte en libertinaje. Creo que los valores familiares y humanos hay que saber conservarlos siempre y transmitirlos. Un beso grande,Martina.

    RispondiElimina
  2. L'unione tra un'uomo e una donna è una grandissima opera di Dio. Scrivi parole sante, ci sarebbe da dialogare sul tema per giorni!!
    Grazie per questo post e che il Signore illumini sempre la FAMIGLIA formata dall'unione di uomo e donna!!
    Un'abbraccio!!!

    RispondiElimina
  3. AMALIA, è vero la famiglia è un grandissimo valore da preservare e trasmettere. Un caro abbraccio

    ANGELO, hai ragione ci sarebbe da dialogare per giorni e giorni. Un caro abbraccio

    RispondiElimina
  4. El amor del matrimoni cristiano es ek Misterio mas grande del Amor de Dios...y de la entrega...dar todo incondicionalmente a cambio de nada..pues el Señor se encarga de multiplicar lo que poe su Gracia eres capaz de Dar!! Un beso fuerrte

    RispondiElimina
  5. GOSSPI, muchas gracias por tus palabras. Eres un ejemplo muy bonito y luminoso de madre, esposa y mujer, que Dios te bendiga....
    Estoy muy orgullosa de ser tu amiga. Un beso y un abrazo fuerte

    RispondiElimina