La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente, sospeso tra il passato ed il futuro, il creato e l'increato, il finito e l'infinito, l'azione e la preghiera, il bene e l'anelito di santità, le luci e le ombre, il dire e il fare, la gioia e il dolore, le parole e il silenzio, il visibile e l'invisibile, il donare e il ricevere, il familiare e l'estraneo, i profumi, i colori, i sapori della natura. Amo le porte, si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....




venerdì 14 giugno 2013

La felicità dell'uomo

 
"L'uomo ha una bella funzione: quella di pregare e amare... Ecco la felicità dell'uomo sulla terra. Andiamo, anima mia, vai a conversare col buon Dio, a lavorare con Lui, a camminare con Lui, a combattere e soffrire con Lui. Lavorerai, ma Egli benedirà il tuo lavoro; camminerai, ma egli benedirà i tuoi passi; soffrirai, ma Egli benedirà le tue lacrime. Quanto è grande, quanto è nobile, quanto è consolante fare tutto in compagnia e sotto gli occhi del buon Dio, e pensare che Egli vede tutto, conta tutto!..."
(Santo Curato D'Ars)
 
Vi segnalo un blog bellissimo da dove ho tratto questo pensiero di san Giovanni Maria Vianney: si chiama www.corsiadeiservi.it

3 commenti:

  1. Son unas maravillosas palabras.

    ¿Qué mejor que estar al lado de Dios?.

    Miraré el blog que citas.

    Un beso grande, Martina.

    RispondiElimina
  2. E' la cosa più bella che ci sia.
    Lui non ci abbandona, ci ama, ci consola, soffre, cammina con noi sempre

    RispondiElimina
  3. AMALIA, splendide parole che ci confortano e scaldano il cuore. Il blog che ho scoperto è davvero interessante. Un abbraccio

    ADRIANA, la certezza che il Signore sia con noi in ogni istante ci rende più sereni e pazienti. Un abbraccio anche a te

    RispondiElimina