La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente, sospeso tra il passato ed il futuro, il creato e l'increato, il finito e l'infinito, l'azione e la preghiera, il bene e l'anelito di santità, le luci e le ombre, il dire e il fare, la gioia e il dolore, le parole e il silenzio, il visibile e l'invisibile, il donare e il ricevere, il familiare e l'estraneo, i profumi, i colori, i sapori della natura. Amo le porte, si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....




venerdì 7 marzo 2014

Il digiuno gradito a Dio


3 commenti:

  1. Grazie cara, per "Il digiuno gradito a Dio" ora lo stampo, lo porto con me a catechismo e ne faccio parte alle mie amiche catechiste.
    Un abbraccio forte

    RispondiElimina
  2. ¡¡Gracias, Martina!!.

    Un beso grande.

    RispondiElimina
  3. ADRIANA, AMALIA, mi sono sembrati consigli utili per mantenere fisso lo sguardo su Gesù e non perdere il buonumore, un buon proposito per la quaresima. Un abbraccio

    RispondiElimina