La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente, sospeso tra il passato ed il futuro, il creato e l'increato, il finito e l'infinito, l'azione e la preghiera, il bene e l'anelito di santità, le luci e le ombre, il dire e il fare, la gioia e il dolore, le parole e il silenzio, il visibile e l'invisibile, il donare e il ricevere, il familiare e l'estraneo, i profumi, i colori, i sapori della natura. Amo le porte, si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....




mercoledì 10 dicembre 2014

Christmas copyright


In questo post (clicca qui) parlavo del fatto che noi cristiani dobbiamo riappropriarci della festa del Santo Natale e del suo significato. Ogni anno in prossimità di questa festa inevitabilmente impazzano le follie politicamente corrette contro il presepe. L'ultima riguarda la sezione cinofila della Pro Loco di Viterbo che ha organizzato un evento per Natale dal titolo 'Natale a 4 zampe' preparando una locandina blasfema, oltraggiosa ed offensiva in cui il presepe è rappresentato da cani: Gesù Bambino, la Santa Vergine e san Giuseppe sono dei cani con tanto di vestiti e di velo, ( clicca qui per vedere la locandina). E  qui l'articolo dove appunto con contorsioni verbali ed ideologiche si spiega come la locandina non sia blasfema e chi lo sostiene altro non è che un intollerante ed un fondamentalista! Non parliamo delle scuole che non preparano il presepe per non offendere le altre religioni.
Ma, scusate, cos'è il Natale se non la nascita di Gesù?
 
Caro mio Gesù,
mio Signore e mio Dio,
Bambinello Divino,
ti amo e ti adoro, 
dal profondo del mio niente.
Ti chiedo perdono per coloro
che non credono, non ti amano,
non ti adorano e ti offendono. 
Pietà di tutti noi peccatori.  
 

12 commenti:

  1. Hola Martina..bellisima oracion al Bambino!! Que tal va el Adviento??
    Este año proximo seré por primera vez abuela!!...Mi hija mayor se casó en Abril y para este mes llegará el niño que espera..un bambino!! Ya te imaginaras mi ilusión...un beso fuerte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hola, querida Gosspi,
      un bambino....llegará en Abril........tu abuela, que alegria y emocion!
      Me alegra mucho......
      Te mando un beso y un abrazo

      Elimina
  2. Es una linda oración.

    Hermosa Navidad para recordar el nacimiento de Jesús.
    Un beso grande.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Querida Amalia, la Navidad de Jesus es muy ofendida en todo el mundo y también aquì.
      Te mando un beso y un abrazo

      Elimina
  3. A me dispiace per queste persone, non sanno quello che fanno e che dicono, non sanno quanto è bello sentire il Natale dentro, non sanno quanto sia bello contemplare il Presepe, non sanno l'immensa Luce che porta nelle nostre case, nelle nostre scuole, nella nostra vita......mi dispiace!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Angelo, credo che queste persone sappiano bene cosa facciano e dicano, purtroppo. Preghiamo perché si convertano.
      Un abbraccio

      Elimina
  4. Gracias Martina.Que el espíritu de la Navidad te envuelva de Paz y Amor
    Un Beso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gracias a ti, querida Princesa Nadie. También te deseo paz, amor y felicidad.........
      Un abrazo

      Elimina
  5. E triste fare lo che si fa nel nome del rispeto. Qui in Spagna pochi anni fa ci fu una campagna,a favore del presepio davanti a Papa Noel, appeso su finestre immagini del Bambino Gesù. Credo che sia importante continuare a farlo. Quindi mi hai dato un'idea di metterla nella barra laterale del mio blog. Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Angelo, purtroppo in Italia cresce sempre di più la presa di posizione ideologica contro il presepe che non si limita solo a questo ma arriva anche al sacrilegio ed al dileggio come è successo a Viterbo dove hanno rappresentato il presepe con dei cani. Bellissima la campagna a favore del presepe di cui mi parli. Vengo a vedere nel tuo blog.
      Un grande abbraccio

      Elimina
  6. La idea de que la Navidad es una época de despilfarro a lo grande, no sólo no ha cambiado, sino que va en aumento.

    Contaba José Luis Martín Descalzó que en cierta ocasión un misionero volvió a España después de pasar muchos años en la selva. Lo llevaron a unos grandes almacenes y recorrieron durante horas plantas enteras viendo maquinaria, electrodomésticos, ropa, perfumerías y supermercados. A la salida le preguntaron al religioso qué le había parecido. El respondió: “Me ha parecido muy interesante. He visto un millón de cosas que la gente con la que yo vivo no necesita en absoluto”.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo que necesitamos es Jesus.
      Muchas gracias.
      Un abrazo

      Elimina