La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente.....Le porte? Si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....





post recenti

domenica 11 gennaio 2015

Là dove ha inizio la pace


La pace ha inizio nel grembo di una madre. La pace si irradia nel mondo dal grembo della Madre. E' la Vergine Maria a portare nel mondo la pace e a donarla al mondo. La sua divina maternità, che la Santa Chiesa Cattolica celebra il primo giorno di ogni nuovo anno, impreziosisce e dona significato ad ogni maternità umana, ad ogni donna che, nell'attesa gioiosa del suo bambino, accoglie l'invito del Signore a cooperare alla costruzione di un mondo nuovo fondato sulla giustizia e sulla pace. Madre Teresa di Calcutta nel suo prezioso discorso al ritiro del premio Nobel per la pace, disse che non ci sarà pace nel mondo fino a quando ci saranno madri che uccideranno i loro bambini nel grembo; perché se una madre è capace di uccidere il proprio bambino innocente ed indifeso, niente potrà essere di ostacolo all'omicidio, alla guerra, al terrorismo, alla violenza in nome di Dio, di una ideologia o per motivi politici e culturali. La Vergine Madre è il modello di ogni madre e di ogni donna che nel suo grembo, anche se sterile, culla la fecondità della fede ed il desiderio del dono di sé. Insieme a Maria ogni madre diventa cooperatrice di salvezza, baluardo contro ogni violenza, difesa della pace, della famiglia e della vita. Ogni madre, con Maria, diventa la torre dove si infrangono i flutti del terrore, dell'intolleranza e dell'odio. Ogni madre, con Maria, diventa garanzia, scudo, protezione contro gli assalti del male, alla vita e soprattutto alla vita nascente, perché il grembo di ogni madre è gravido di speranza, di gratitudine e di feconda carità, che il Signore stesso ha elargito con somma generosità a ciascuna.
Specchiandosi nella maternità di Maria, ogni donna e madre potrà trovare slancio, forza e coraggio nel compito assegnatole dal Signore, da portare avanti nella propria vita con gratitudine, abnegazione e magnanimità. Generare la vita, con Maria, diventa generare e donare al mondo Gesù Cristo e la sua pace. Non c'è pace senza Gesù, non c'è pace senza la sua presenza nel mondo; ce lo ricorda sempre il 'sì' di Maria a Dio, Signore della terra e del cielo, che la desiderò Madre del suo Figlio Unigenito e dell'intera umanità. 
 
Le parole di Gesù sono chiare e confortanti:
'Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me.Vi lascio la pace, vi do la mia pace. Non come la dà il mondo, io la do a voi'. (Gv 14,1.27)  

2 commenti:

  1. Martina, es un texto realmente bello.

    Me ha gustado mucho.

    Un beso grande.

    RispondiElimina