La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente, sospeso tra il passato ed il futuro, il creato e l'increato, il finito e l'infinito, l'azione e la preghiera, il bene e l'anelito di santità, le luci e le ombre, il dire e il fare, la gioia e il dolore, le parole e il silenzio, il visibile e l'invisibile, il donare e il ricevere, il familiare e l'estraneo, i profumi, i colori, i sapori della natura. Amo le porte, si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....




venerdì 13 marzo 2015

Cammino quaresimale

 .
 
La QUARESIMA è tempo di CONVERSIONE
Il cammino quaresimale è caratterizzato da tre dimensioni:

1) LA CROCE
che, abbracciata da Cristo, è altare dove Lui si offre ed offre se stesso al Padre per la salvezza dell’uomo.
Essa diventa il cuore e il centro della nostra vita cristiana, da amare e testimoniare con la santità della vita. In quest'ottica di amore alla croce di Cristo, che ogni buon cristiano dovrebbe avere, diventa necessario morire per vivere. Morire  a noi stessi. Bisogna morire all’egoismo, alla superbia, a tutto ciò che non piace a Gesù Cristo, a tutto ciò che c’è di mondano dentro e fuori di noi.

2) LA PENITENZA
ossia, l’esigenza di una continua conversione e di una costante verifica con le parole di Gesù da fare con forza e costanza. Penitenza significa: mutamento totale, rinnovamento intimo del cuore, del sentire, del giudicare, del vivere.

3) LA VOCAZIONE BATTESIMALE
E’ un “dono divino” e comporta esigenze divine di vita; è rinascita ed esige “novità di vita”;  è liberazione dal peccato e perciò esclude ogni compromesso con il male.

Nessun commento:

Posta un commento