La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente, sospeso tra il passato ed il futuro, il creato e l'increato, il finito e l'infinito, l'azione e la preghiera, il bene e l'anelito di santità, le luci e le ombre, il dire e il fare, la gioia e il dolore, le parole e il silenzio, il visibile e l'invisibile, il donare e il ricevere, il familiare e l'estraneo, i profumi, i colori, i sapori della natura. Amo le porte, si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....




lunedì 2 marzo 2015

Io sono il tuo Angelo


 
Se tu sapessi con quanto amore seguo i tuoi passi.
Se tu sapessi con quanto amore
asciugo le tue lacrime.
Se tu sapessi con quanto amore
ti prendo per mano affinché tu non cada.
Se tu sapessi con quanto amore ti guardo
mentre annaspi nel caos della vita
e ogni istante, minuto, ora
della giornata ti sono accanto.

In ogni tuo respiro prende vita il mio battito d'ali.
In ogni tuo sguardo prende vita il mio sorriso.
Vorrei volare assieme a te,
e forse un giorno lo faremo
quando sarai consapevole della tua divinità
aprirai le ali e volerai felice
capirai cosa sono e quanto ti amo.
Ora non volo ma cammino assieme a te
a fianco a te.
Io sono il tuo angelo
quello della tua anima, del tuo cuore
quell'angelo che ogni mattina ti sveglia con un bacio
e ogni notte, apre le sue ali per riscaldarti il cuore.

Io sono il tuo angelo,
quello che mai ti abbandonerà
quell'angelo che aspetta solo un tuo... si...
per rivelarsi al tuo cuore.

Se tu sapessi con quanto amore guardo il tuo sguardo
che a volte è così triste e non ce la fa a vedere la luce.
Se tu sapessi con quanto amore stringo la tua mano
quando scrivi parole che non riesci a condividere.
Se tu sapessi con quanta gioia
mi stringo al tuo cuore quando regali un sorriso.
Se tu sapessi... che ti sono accanto sempre
in ogni stante e maggiormente nei momenti difficili.
Raccolgo i ricordi più belli che a volte tendi a dimenticare
raccolgo l'amore seppellito nel tuo cuore
e te lo ripropongo attraverso gli incontri casuali
attraverso il tuo stesso sguardo riflesso su di uno specchio.
Se solo sapessi quanto soffro insieme a te dell'amaro della vita
Vorrei accarezzarti con mani di carne...
ma lo sussurro a chi ti sta accanto... vorrei dirti le parole più vere dell'amore,
ma lo suggerisco a chi ti regala una parola.
Vorrei vederti raccogliere tutto l'amore che semini
per sentirti soddisfatto della tua vita
ma come ogni cosa... il tempo lascerà crescere il frutto che tu stesso hai fatto nascere.

Gioisci perché attraverso le tue mani
io regalo l'amore a chi ha la fortuna di incontrarti.
Tu non lo sai forse ma io sono il tuo angelo... quello che mai ti abbandonerà e che è qui solo per te
e grazie a te può amare il mondo.

(dal libro "La scarpina di raso" di Paul Claudel)

8 commenti:

  1. Risposte
    1. Il nostro Angelo custode ci ama tantissimo!
      Un abbraccio

      Elimina
  2. Preciosas palabras... Y mucho más en italiano!

    RispondiElimina
  3. Qué precioso, Martina.

    Me gustaría que mi ángel de la guarda siempre me ayudase y estuviese a mi lado.

    Un beso grande.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi querida amiga, tu ángel de la guarda te ama, te ayuda y te sigue siempre.......
      Un beso

      Elimina
  4. Grazie per queste parole:
    Se tu sapessi con quanto amore stringo la tua mano
    quando scrivi parole che non riesci a condividere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, molto commovente. A volte basta una stretta di mano per comunicare vicinanza e condivisione.....anche senza parole!

      Elimina