La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente, sospeso tra il passato ed il futuro, il creato e l'increato, il finito e l'infinito, l'azione e la preghiera, il bene e l'anelito di santità, le luci e le ombre, il dire e il fare, la gioia e il dolore, le parole e il silenzio, il visibile e l'invisibile, il donare e il ricevere, il familiare e l'estraneo, i profumi, i colori, i sapori della natura. Amo le porte, si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....




mercoledì 27 luglio 2016

Il sangue dell' Europa

 
Piangiamo per tutte le vittime che in Europa, ed anche nel resto del mondo, stanno versando il loro sangue a causa dell'odio islamico. A noi le lacrime e le preghiere al Signore affinché ci salvi da questa ondata di violenza e converta il cuore dei carnefici e degli assassini islamici ed anche di tutti i musulmani. A noi le lacrime, ai nostri politici la VERGOGNA per aver creduto di poterci rabbonire e rassicurare con gli slogan, le frasi di circostanza, i luoghi comuni, le banalità e le menzogne! Renzi e company sveglia!!!!! Renzi, non abbiamo bisogno delle sue parole da imbonitore incallito!
 
Tutti i politici europei credono di tranquillizzarci ripetendo, fino alla nausea, che gli assassini sono squilibrati, disadattati, emarginati, depressi, malati mentali, disperati, problematici, sociopatici. Chiamarli col proprio nome, no, eh? 
 
L'Europa non è un posto sicuro, il mondo non è un posto sicuro e noi cristiani non siamo al sicuro, fino a quando esisterà sulla terra un musulmano che crederà di avere il compito ed il diritto di doverci convertire al suo dio che gli ordina di essere violento e sanguinario per sottomettere gli infedeli alla sua legge di schiavitù.
 
  

2 commenti:

  1. Grandes e inexplicables tragedias.

    Una gran pena.

    Un beso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amalia, es una gran pena y la oracíon nos ayuda.
      Um abrazo

      Elimina