La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente, sospeso tra il passato ed il futuro, il creato e l'increato, il finito e l'infinito, l'azione e la preghiera, il bene e l'anelito di santità, le luci e le ombre, il dire e il fare, la gioia e il dolore, le parole e il silenzio, il visibile e l'invisibile, il donare e il ricevere, il familiare e l'estraneo, i profumi, i colori, i sapori della natura. Amo le porte, si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....




martedì 26 luglio 2016

Un messaggio dalla Madonna



«Figli miei, le tenebre di satana stanno oscurando ormai tutto il mondo e stanno oscurando anche la Chiesa di Dio. A Roma le tenebre stanno scendendo sempre di più sulla roccia che mio figlio Gesù vi ha lasciato per edificare, educare e far crescere spiritualmente i suoi figli».
(Messaggio della Madonna a Civitavecchia-1995)

Il 2 febbraio 1995, festa della Presentazione di Gesu' al Tempio e Purificazione di Maria, una piccola statua della Madonna comincio' a piangere sangue nel giardino di una famiglia, nella parrocchia di Sant'Agostino, a Civitavecchia (Roma).
L'immagine rappresenta la Regina della Pace e proviene da Medjugorje.
 
Dal 2 febbraio al 15 marzo la statuetta ha pianto quattordici volte in presenza di molte persone che hanno rilasciato la loro testimonianza giurata davanti alla Commissione Teologica istituita dal Vescovo.
L'ultima lacrimazione di sangue avvenne mentre la teneva tra le mani il Vescovo della diocesi, Mons. Girolamo Grillo, il quale supero' ogni dubbio, spianando la strada ad un riconoscimento ufficiale.
La statuetta fu esaminata scientificamente con risultati positivi.
Non c'erano trucchi o apparecchi nascosti all'interno e le lacrime erano di sangue umano.
Finalmente, dopo molte difficolta' estranee al fatto in se', il Vescovo ha collocato il 17 giugno l'immagine in una teca e l'ha esposta alla venerazione dei fedeli.
Da quel giorno e'cominciato un considerevole pellegrinaggio da tutte le parti del mondo e sono state rilasciate molte relazioni di grazie, accompagnate da ex voto, che attestano la materna intercessione di Colei che tutti chiamano la "Madonnina di Civitavecchia".
 

2 commenti:

  1. Yo conocí a una persona que tenía en su casa una imagen de la virgen. Decía que lloraba sangre. Incluso fue a programas de televisión para hablar de este tema.

    Muy interesante.
    Un fuerte abrazo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Que suerte! Tu no la has visto nunca? Es un tema muy misterioso que pero creo ayuda nuestra fé a ser mas fuerte.
      Un abrazo

      Elimina