La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente, sospeso tra il passato ed il futuro, il creato e l'increato, il finito e l'infinito, l'azione e la preghiera, il bene e l'anelito di santità, le luci e le ombre, il dire e il fare, la gioia e il dolore, le parole e il silenzio, il visibile e l'invisibile, il donare e il ricevere, il familiare e l'estraneo, i profumi, i colori, i sapori della natura. Amo le porte, si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....




mercoledì 3 agosto 2016

Le vacanze al mare di Leonid Afremov

Leonid Afremov è un pittore impressionista moderno, nato a Vitebsk in Bielorussia, da genitori ebrei, il 12 luglio del 1955.  L'uso della spatola ed i colori ad olio, caldi ed accesi, rendono i suoi quadri, raffiguranti paesaggi, ritratti, scene di vita cittadine e marine, riconoscibili immediatamente, per lo stile ed il tratto unici e inconfondibili. Appassionato d’arte fin da piccolo e incoraggiato dai genitori che ne riconoscono il talento, studia arte e grafica presso la scuola d’Arte di Vitebsk. In questi primi anni di formazione, scopre le opere di  Picasso, Dalì, Chagall (nato anch’egli a Vitebsk) e Modigliani che influenzano le sue prime opere e approccia quella che è una delle correnti pittoriche più famose nel panorama artistico mondiale: l’Impressionismo. Dopo varie peregrinazioni che lo videro emigrare prima in Israele e poi negli Stati Uniti, dal 2010 vive con la moglie ed i due figli in Messico. 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 

2 commenti: