La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente, sospeso tra il passato ed il futuro, il creato e l'increato, il finito e l'infinito, l'azione e la preghiera, il bene e l'anelito di santità, le luci e le ombre, il dire e il fare, la gioia e il dolore, le parole e il silenzio, il visibile e l'invisibile, il donare e il ricevere, il familiare e l'estraneo, i profumi, i colori, i sapori della natura. Amo le porte, si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....




mercoledì 16 novembre 2016

L'autunno di Pino Faraone


Giuseppe Faraone, 'il poeta dei colori' è originario di Picerno (PZ), abita ed opera da molti anni a San Donato Milanese e conosce la pittura a 360 gradi, avendo perfezionato il suo percorso artistico in Italia e all'estero. Dopo gli studi accademici ha iniziato il percorso di verifica della pittura impressionista, dipingendo negli stessi luoghi in cui l’Impressionismo francese è nato e arricchendo il suo bagaglio di informazioni che vanno al di là dei dettami della poetica impressionista; (....) Il percorso impressionista di Faraone si è ampliato analizzando anche le opere dei pittori della Scapigliatura milanese, prodotte in concomitanza con l’Impressionismo francese, e quelle dei Macchiaioli toscani. Il risultato è visibile nelle sue opere e sicuramente godibile: una tavolozza cromatica importante, in cui anche i colori complementari giocano la loro parte per conferire brillantezza e armonia di vibrazioni. Le scene rappresentate sono molteplici, ma in particolare sono scorci di Milano in cui si muovono i tram della seconda metà del Novecento, con i colori che la nostra memoria conosce.(....)

 L’acqua è l’elemento onnipresente, sia che scorra nei navigli, sia che bagni le vie della città conferendo una serie di riflessi che l’artista ci restituisce conferendo alla scena ritmi cromatici di particolare intensità. (....)
Giuseppe Faraone è stato scelto e inserito per l'anno 2016/17 su due libri di testo ministeriale di quarta e quinta elementare in Italia
 
(Benedetto Di Pietro)
 
 
 
Giuseppe Faraone è uno degli artisti contemporanei più illustri.  Esprime emozioni attraverso i colori, i quali conferiscono ai suoi dipinti brillantezza e armonia. La pittura di  Faraone è sommesso canto d’anima, che evoca,  sussurra, rimembra lungo una scia di stati interiori, impressioni, emozioni, che si fissano sulla tela con sensibilità artistica intimamente legata a talento e suggestive scelte cromatiche. Le pennellate sono specchio di uno sfogo lirico tradotto in racconto icastico e tutto rivela la potenza  espressiva del colore fra sfumature, digradazioni, variazioni, capaci di intensa vis rappresentativa. Per l’artista dipingere equivale a uno splendido volo: la tela si traduce in etereo librarsi verso orizzonti infiniti.
 
 
'Volevo scrivere una poesia ma non avevo nulla in mente e in mano avevo un pennello, lo intinsi nel mio cuore e cominciai a dipingere'
(G.Faraone)

Per gentile concessione dell'artista, che ringrazio!

Testi e foto tratti da http://www.pinofaraone.it/

4 commenti:

  1. Son unos colores maravillosos.

    Bellísimos.


    Un abrazo grande.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me alegra mucho que te gusta!
      Son los colores de lo otoño........

      Un abrazo

      Elimina
  2. Grazie Martina navigando in rete ho trovato questa bellissima sorpresa. Grazie per la tua stima un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che sorpresa per me! Grazie infinite per queste righe. E' un grande onore per me poter ospitare le tue opere in questo spazio, è il giusto e doveroso tributo ad un artista che stimo ed ammiro. Ti faccio tanti auguri affinché tu possa continuare a donare al mondo le emozioni che la tua arte suscita. Un abbraccio

      Elimina