La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente, sospeso tra il passato ed il futuro, il creato e l'increato, il finito e l'infinito, l'azione e la preghiera, il bene e l'anelito di santità, le luci e le ombre, il dire e il fare, la gioia e il dolore, le parole e il silenzio, il visibile e l'invisibile, il donare e il ricevere, il familiare e l'estraneo, i profumi, i colori, i sapori della natura. Amo le porte, si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....




mercoledì 11 gennaio 2012

Lo spirito del Natale


è tornare ad essere bambini nell'anima
sapersi meravigliare
ammirare la bellezza del mondo
donare un sorriso amando
scaldare un cuore con uno sguardo appassionato
sentirsi figli di Dio amati e coccolati
ascoltare la musica nel Cuore di Dio
guardare il mondo con occhi di tenerezza
lasciarsi prendere la mano
sentirsi indifesi e desiderosi di essere accolti
farsi condurre
aver bisogno dell'altro
aver bisogno di Dio
amare incondizionatamente
amare infinitamente
amare semplicemente
col cuore grato e attento.....

3 commenti:

  1. Bellissimo pensiero!!....

    l'uomo sembra aver dimenticato la grandezza di Dio e il Natale è nella società moderna ormai come halloween, che tristezza......
    Gesù è venuto in mezzo a noi e non lo abbiamo accolto, e a distanza di duemila anni ancora continuiamo a non accoglierlo.
    Natale è ogni giorno della nostra vita,
    è nella lettura quotidiana della Parola,
    nella preghiera costante e famigliare,
    nella partecipazione alla vita della Chiesa,
    è negli occhi imploranti degli ultimi,
    è riuscire a trasmettere il Natale ai nostri figli,
    Se riuscissimo a vivere il Natale quotidiano sicuramente il mondo sarebbe migliore, perchè non basta dire di essere Cristiani, bisogna sforzarsi di vivere da Cristiani.......
    un'abbraccio...Angelo

    RispondiElimina
  2. Vedere il mondo con gli occhi di un bambino.Questa foto è meravigliosa e mi fa venire in mente alcuni versi di una poesia di Tagore ".... Finchè nascono i bambini, significa che Dio non si è ancora dimenticato dell'uomo".

    RispondiElimina
  3. PER ANGELO:
    Grazie, riflessioni bellissime, più del mio post! E' vero ogni giorno dovrebbe essere Natale, proprio per le ragioni che tu hai ben scritto. BENVENUTO!
    UN FORTE ABBRACCIO A TE E FAMIGLIA.

    PER ADRIANA:
    Anche a me è piaciuta molto questa foto. E la frase di Tagore è stupenda. La condivido in pieno. I bambini sono preziosi, un dono di Dio,che nonostante tutto il nostro male, continua a donarci Bellezza!

    RispondiElimina