La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente, sospeso tra il passato ed il futuro, il creato e l'increato, il finito e l'infinito, l'azione e la preghiera, il bene e l'anelito di santità, le luci e le ombre, il dire e il fare, la gioia e il dolore, le parole e il silenzio, il visibile e l'invisibile, il donare e il ricevere, il familiare e l'estraneo, i profumi, i colori, i sapori della natura. Amo le porte, si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....




mercoledì 1 agosto 2012

Il perdono della Porziuncola

Una notte dell'anno del Signore 1216 Francesco, immerso nella preghiera e nella contemplazione nella chiesetta della Porziuncola, venne investito da una vivissima luce e, sopra l'altare, vide Gesù Cristo insieme alla sua santissima Mamma circondati da una moltitudine di Angeli. Francesco ottenne dal Signore la grazia singolarissima dell'indulgenza plenaria per tutti coloro che avrebbero visitato la Porziuncola, secondo le disposizioni della Chiesa, dettate da Papa Onorio III per l'occasione. http://www.porziuncola.eu/il_perdono_di_assisi.html
Tale indulgenza è lucrabile anche se non si ha la possibilità di visitare la Porziuncola, basta una Chiesa francescana, o una Basilica o la propria parrocchia, da mezzogiorno del 1 agosto alla mezzanotte del 2 agosto. Le condizioni sono semplici: 
  • confessione (negli otto giorni precedenti o seguenti)
  • partecipazione alla Santa Messa e comunione eucaristica
  • recitare il Credo e il Pater Noster
  • recitare preghiere secondo le intenzioni del Sommo Pontefice (per esempio un Pater, Ave e Gloria)
Fa sempre bene alla nostra anima raccogliere a piene mani le grazie che il Signore ci dona durante la vita per tornare ad essere immacolati, lavati dai nostri peccati, piccoli o grandi che siano. Il Signore è misericordioso e non tiene conto delle nostre colpe se noi torniamo a Lui con amore, gioia e pentimento. Egli ci accoglie tra le Sue braccia e ci coccola come un padre amoroso e premuroso!

3 commenti:

  1. Che bello Assisi! Quando ero ancora nella mia parrocchia della gioventù (:-))) il gruppo parrocchiale femminile cui appartenevo portava il nome di Santa Chiara d'Assisi!

    RispondiElimina
  2. Tutti abbiamo bisogno di sentirci dire:"Ti sono rimessi i peccati"
    Grazie a S. Francesco che ottenne dal cuore di Gesù e Maria questa grande possibilità.
    Rendiamo grazie.

    RispondiElimina
  3. ACQUACLUSTER, io amo molto santa Chiara d'Assisi....

    ADRIANA, io mi sciolgo di commozione quando il sacerdote mi dice: 'ti sono rimessi i peccati'....

    RispondiElimina