La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente, sospeso tra il passato ed il futuro, il creato e l'increato, il finito e l'infinito, l'azione e la preghiera, il bene e l'anelito di santità, le luci e le ombre, il dire e il fare, la gioia e il dolore, le parole e il silenzio, il visibile e l'invisibile, il donare e il ricevere, il familiare e l'estraneo, i profumi, i colori, i sapori della natura. Amo le porte, si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....




lunedì 10 febbraio 2014

UP, per sognare un pò....

 
Carl è un anziano signore, intristito e burbero, vedovo e senza figli, che vive ormai nel ricordo della sua dolce Ellie e col desiderio di avventurarsi in Sud America per raggiungere le Cascate Paradiso. Purtroppo la vita sembra non offrire più a Carl abbastanza tempo per realizzare il sogno di questo  avventuroso viaggio che sin dalla giovinezza aveva desiderato compiere e poi condiviso con  Ellie, nei lunghi anni trascorsi insieme, tra gioie e dolori.
Infatti proprio quando Carl riesce ad acquistare i biglietti per il viaggio, Ellie si ammala e muore. Ancora una volta le circostanze della vita gli hanno impedito di realizzare il sogno. Carl vive giorni tristi e desolati: la sua casa è nel bel mezzo di una serie di lavori che hanno completamente distrutto il suo vecchio quartiere ed inoltre, siccome ostacola i lavori, rifiutandosi di lasciare la sua vecchia casa, che dovrebbe essere demolita per far posto al nuovo, viene obbligato al ricovero in casa di riposo.
Così Carl pensa di sottrarsi a questa decisione ed ha l'idea di andar via con la sua casa, facendola volare via utilizzando tantissimi palloncini colorati.
 

Finalmente Carl ha l'opportunità di intraprendere il viaggio, tanto desiderato da una vita intera e lo farà, suo malgrado, con Russell, un piccolo boy-scout, impertinente ed invadente, orfano e con un padre sempre assente per affari. Grazie a Russel, Carl ritroverà il sorriso e la gioia di amare, insieme alle Cascate Paradiso, dopo un avventuroso e fortunoso viaggio! Un film d'animazione che credo faccia bene anche agli adulti. Io ne sono rimasta affascinata. In questo film si ride, si piange e ci si appassiona. E' un concentrato della vita di una coppia che si ama  lungo una vita intera, che vive con le aspettative ed i sogni di tutti, che soffre, gioisce e spera e che sa sostenersi nei momenti più bui e tristi della vita come quello della perdita di un figlio. Sempre insieme, uniti nell'amore e nel rispetto reciproco. Il viaggio di Carl diventa così il viaggio di Carl ed Ellie, ancora insieme per realizzare finalmente il sogno della loro vita. Diventa un viaggio per dare la possibilità a Carl di continuare a dimostrare l'amore verso Ellie che continua oltre la morte ed oltre i confini di un mondo conosciuto. Carl, nonostante sia diventato vecchio, solo e triste, in questo modo riacquista la capacità di saper sorridere e stupirsi per la bellezza della vita e di gioire per la giovinezza del cuore, che è sempre giovane se non perde la capacità di amare. 
 
  

4 commenti:

  1. Bello bello bello. La prima volta però mi ha fatto piangere a catinelle!!!!

    RispondiElimina
  2. Me encantó, Martina.

    Es una historia preciosa y nunca olvidaré esa linda película.

    Un beso grande. Feliz semana.

    RispondiElimina
  3. Es una película muy bonita, casi tanto como tu relato, Martina :)

    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  4. ACQUACLUSTER, anche a me ha fatto piangere......

    AMALIA, io ho comprato il DVD, per vederlo quando voglio. Buona settimana anche a te!

    JUAN IGNACIO, mi fa piacere che anche tu l'abbia gradito. E' un film dalla trama robusta, quantunque sia d'animazione ed adatto agli adulti, soprattutto a noi! Grazie! Un abbraccio anche a te

    RispondiElimina