La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente, sospeso tra il passato ed il futuro, il creato e l'increato, il finito e l'infinito, l'azione e la preghiera, il bene e l'anelito di santità, le luci e le ombre, il dire e il fare, la gioia e il dolore, le parole e il silenzio, il visibile e l'invisibile, il donare e il ricevere, il familiare e l'estraneo, i profumi, i colori, i sapori della natura. Amo le porte, si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....




martedì 15 luglio 2014

Il cielo di Fossano



 
 
 
 
Ho vissuto sotto il cielo di Fossano per  dieci anni. Questo cielo mi manca......l'ho ammirato al mattino, al tramonto, d'inverno, d'estate, in primavera, in autunno.....mi ha sempre conquistata ed incantata col suo fascino luminoso colmo di colori, silenzio e lento divenire. Mi ha preservata, custodita, accompagnata, sovrastata benevolmente per dieci lunghi anni; ha vissuto con me gioie e dolori, condiviso fatiche quotidiane, speranze, affanni, delusioni, liberi pensieri, ricordi, ricorrenze ed accorate preghiere.
Il cielo di Fossano protegge e culla col suo candore il mio Monastero.

6 commenti:

  1. O quanto è bella - le foto e le tue parole ...

    RispondiElimina
  2. jos.m.betle, grazie! Danke, danke vielmals......

    RispondiElimina
  3. Bellísimas fotografías!!

    y precioso el relato que las acompaña.

    Un beso grande.

    RispondiElimina
  4. AMALIA, è un omaggio affettuoso al luogo che è entrato a far parte della mia esperienza di vita. Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Il cielo di Fossano è bello ma quello di Pavarolo è bellissimo.
    Un abbraccio
    Cayenne

    RispondiElimina
  6. CAYENNE, non ne dubito, sto aspettando che esso si riveli in tutto il suo splendore!
    Un abbraccio anche a te

    RispondiElimina