La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente, sospeso tra il passato ed il futuro, il creato e l'increato, il finito e l'infinito, l'azione e la preghiera, il bene e l'anelito di santità, le luci e le ombre, il dire e il fare, la gioia e il dolore, le parole e il silenzio, il visibile e l'invisibile, il donare e il ricevere, il familiare e l'estraneo, i profumi, i colori, i sapori della natura. Amo le porte, si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....




lunedì 2 aprile 2012

Ora pro nobis


Il 2 aprile 2005 ci lasciava il Santo Padre Giovanni Paolo II. Egli è stato un prezioso dono di Dio alla Sua Chiesa. Grande, coraggioso e luminoso esempio di santità......
La sua biografia tratta dal sito della Santa Sede, da leggere QUI




9 commenti:

  1. Gracias, por este compartir del Santo PAPA Juan Pablo II, que él desde el cielo interceda por nosotros un saludo en Jesús.

    RispondiElimina
  2. Estimada hermana, gracias es verdad él fue un verdadero modelo de santidad, gracias por compartir vida y dar vida, como dice soledad interior que él interceda por nosotros, reciba mi abrazo y un buen santo dia en el Señor.

    RispondiElimina
  3. Come non ricordare le sue parole:
    " Aprite, anzi spalancate le porte a Cristo ....non abbiate paura...permettete a Cristo di parlare all'uomo.
    E ai sofferentidico: Abbiate fiducia, Cristo vi ha precedeuto. vi darè la forza di far fronte al dolore. Con affetto e nella speranza di buone notizie un abbraccio.

    RispondiElimina
  4. Buongiorno Martina. Giovanni Paolo II è stato il Papa della nostra vita.Buona giornata.

    RispondiElimina
  5. GRAZIE A TUTTI. SONO CONTENTA DI CONSTATARE COME IL BEATO GIOVANNI PAOLO II SIA ANCORA VIVO NEI CUORI DI TUTTI NOI....
    NON DIMENTICHIAMOLO, MA SOPRATTUTTO CERCHIAMO DI AMARE E SEGUIRE IL SUO MAGISTERO CHE CONTINUA E SI RIFLETTE IN QUELLO DI BENEDETTO XVI.

    RispondiElimina
  6. Mi marido tuvo la suerte de estrechar su mano en Santiago de Compostela, en la década de los años 80. Le regaló un rosario que aún conserva.Un beso,Martina.

    RispondiElimina
  7. Amalia, quale grande grazia! Un grande abbraccio

    RispondiElimina