La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente, sospeso tra il passato ed il futuro, il creato e l'increato, il finito e l'infinito, l'azione e la preghiera, il bene e l'anelito di santità, le luci e le ombre, il dire e il fare, la gioia e il dolore, le parole e il silenzio, il visibile e l'invisibile, il donare e il ricevere, il familiare e l'estraneo, i profumi, i colori, i sapori della natura. Amo le porte, si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....




mercoledì 12 settembre 2012

Monti, Homo Homeopaticus

In questi giorni il 'nostro' Presidente si è lasciato andare a diversi sproloqui che, rasentando il ridicolo, hanno messo in mostra, ancora una volta,  la sua abile capacità di parlare in modo vago e vuoto,  fino a ieri, quando ha ammesso, in modo chiaro ed inequivocabile, che  gli interventi del suo governo tecnico hanno avuto un impatto recessivo sull'economia a breve termine, aggiungendo che, tali misure, sono necessarie per un risanamento più duraturo. Proprio come l'omeopatia che cura il male con il male stesso: 'similia similibus curentur'. E' un pò come quando si ha mal di testa e per farlo cessare qualcuno ti dà una gran botta proprio in testa!!!!! E credo che noi Italiani da qualche tempo di colpi e botte ne abbiamo avuti già abbastanza....   L’Eurispes afferma che i redditi di una famiglia tipo non sono sufficienti a fare fronte alle spese necessarie per condurre una vita dignitosa e che la situazione è molto grave soprattutto nelle regioni meridionali. I dati dell’Istat sulla disoccupazione, parlano chiaro: nel secondo trimestre dell’anno è pari al 10,5%, in crescita di 2,7 punti percentuali su base annua. È il tasso più alto dal secondo trimestre del 1999. I contratti a termine, nello stesso periodo, sono stati 2 milioni 455mila, ai massimi dal 1993: aggiungendo anche i collaboratori (462mila) e i precari, sono poco meno di 3 milioni. I senza lavoro sono 2 milioni 764mila, mentre le persone in cerca di occupazione sono cresciute del 33,6%, di 695mila unità. A pagare il prezzo più alto sono ancora i giovani: i senza lavoro tra i 15 e i 24 anni a luglio sono il 35,3%, in aumento di 1,3 punti percentuali su giugno e di 7,4 punti su base annua.
Che dire, una bella cura: ma niente paura sono solo numeri, e a Monti i numeri piacciono molto, specialmente quelli dello spread, ma ancora di più i numerosi zeri che compaiono sulla sua 'busta paga' ed il suo 'posto fisso'. Niente male per uno che non sa trovare soluzioni concrete e proficue per una crisi che sta aizzando e scaldando gli animi, se non quella di aggravarla ancora di più.......

10 commenti:

  1. E' vero Martina, però non prendiamocela solo con lui: abbiamo alle spalle una storia di politici italiani la cui regola è sempre stata approfittare e mangiarsi la "res publica". A partire dalla DC, fino a Berlusconi. Certo questo governo di tecnici mi pare veramente un governo di cinici, in testa a tutti la Fornero, ma bisogna ammettere che, forse per esasperazione, stiamo riversando addosso a loro tutte le colpe che sono invece in grossa parte di chi li ha preceduti. Almeno a mio modesto avviso. Ciaoooooooooo e a presto!!!!

    RispondiElimina
  2. Acquacluster, hai perfettamente ragione! L'Italia fin dalla sua nascita è stata amministrata in questo modo. Tra tasse per molti, privilegi per pochi e sprechi per tutti, siamo arrivati ai nostri giorni.....
    A presto!

    RispondiElimina
  3. Infatti, poveri noi! E che tristezza!
    Davvero l'immoralità non può portare ad altro che a dolore e sofferenza!

    RispondiElimina
  4. Martina, si con el paro en Italia os llega el agua al cuello, imagínate España cómo está... ¡buceando y empezando a consumir anhídrido carbónico!

    RispondiElimina
  5. Rafael, siamo sulla stessa barca, che sta affondando.....
    Speriamo venga qualcuno a salvarci, ma che non sia la BCE!!!!!

    RispondiElimina
  6. Proprio vero cara Martina.

    ___________▒_____▒_____▒
    _____▒____▒▒___▒▒___▒▒
    ______▒▒_▒▒▒_▒▒▒_▒▒
    ▒______▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒
    __▒▒▒_▒▒▒░░░░░░▒▒▒_▒▒_▒
    ▒_▒▒▒▒▒░░░░░░████▒▒_▒
    ___▒_▒▒▒▒░████▓▓▓███
    ____▒▒_▒███▓▓▓▓▓▓▓▓███
    __▒▒_████▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓███
    _____███▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓███
    ______███▓▓▓▓▓▓▓███
    ________█████████
    _______;___;___;___;___;
    _____;___;___;___;___;
    ______;___;___;___;___;
    _____;___;___;___;___;
    __;_____;___;___▓▓▓▓___;
    ______█____▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓_;
    ___;___█_▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓
    ;_____▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓_▓▓
    ___;__▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓
    _;__▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓
    __▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓
    ;_▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓
    __▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓
    ▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓_██
    ▓▓▓▓▓▓▓▓____ ██
    ▓▓▓▓▓▓▓_______██
    ▓▓▓▓▓▓▓________██
    ▓▓▓▓▓▓▓_________██
    ▓▓▓____▒▒▒▒▒_____██
    ▓▓___▒▒▒▒▒▒▒▒▒___██_ ██
    ___▓▓▓▒(a)▒▒▒▒▒__▒▒███
    ____▓▓▓▒▒▒▒▒▒░▒▒______▒▒
    _______▒▒▒▒▒░░▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒
    ___________▒▒▒▒▒▒▒▒░░▒▒▒▒
    ____________ ▒▒▒░░░░▒▒▒▒▒
    ______________ ▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒
    _________________▒▒▒▒▒▒▓▓
    _________________▓▓______ ▓▓
    _____________▓▓▓▓______ ▓▓▓▓
    perchè il sole splenda anche sulle albe più piovose!!
    Mirta ♥♥♥

    RispondiElimina
  7. Ciao Mirta, un grande abbraccio!

    RispondiElimina
  8. Quello che non riesco a capire è come pensano di tirare sù l'Italia senza gli italiani, i nostri politici pensano solo a far contenta l'Europa, e le mense della Caritas sono al tracollo perchè ai senza tetto si sono aggiunti prima i disocupati e ora gli operai e gli impiegati....mhà!! che Dio ci aiuti!!

    RispondiElimina
  9. Nos hundimos como el Titanic. Esperemos que se vayan solucionando los problemas. Es una pena. Un beso grande.

    RispondiElimina
  10. ANGELO, la risposta alla tua domanda è insita nell'idea primordiale dell'unità d'Italia. Per governare i popoli Italiani non era necessario unirli in uno Stato burocrate ed accentratore, ma questo si rese necessario per costruire una struttura che rispondesse alle esigenze di chi, per ragioni politiche, sociali e personali, concentrava le sue aspettative solamente nel rendere un servizio alle potenze già formate (vedi Inghilterra soprattutto), senza rendersi conto che questo avrebbe creato un danno gravissimo e serissimo non solo agli Italiani di allora ma anche a quelli di domani. Ed è già domani....
    Che Dio ci aiuti, davvero....senza di Lui non ci risolleveremo....
    Come ha detto il Santo Padre la crisi economica e sociale che stiamo vivendo parte dalla crisi di fede! Speriamo di rendercene conto tutti....

    AMALIA, speriamo di non affondare completamente!

    RispondiElimina