La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente, sospeso tra il passato ed il futuro, il creato e l'increato, il finito e l'infinito, l'azione e la preghiera, il bene e l'anelito di santità, le luci e le ombre, il dire e il fare, la gioia e il dolore, le parole e il silenzio, il visibile e l'invisibile, il donare e il ricevere, il familiare e l'estraneo, i profumi, i colori, i sapori della natura. Amo le porte, si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....




venerdì 9 ottobre 2015

Seconda tappa: Granada

 
Altra tappa del mio viaggio in Andalusia è stata questa meravigliosa città situata ai piedi della maestosa Sierra Nevada. Anche Granada, come Siviglia subì la conquista araba con le armi e nel 1492 venne riconquistata dai Re Cattolici, quindi in essa l'arte araba si fonde a quella occidentale creando un unicum sontuoso e magnificente che rende onore all'architettura e all'arte, soprattutto barocca e rinascimentale. Tra gli edifici arabi spicca il complesso architettonico detto dell'Alhambra, costituito da una fortezza, l'Alcazaba e dai Palazzi Nazaries, dove risiedevano i monarchi arabi.
 
All'esterno dell'Alhambra, ma strettamente unita a questo, si trova il Generalife, residenza estiva dei sovrani del regno nazarì ed il palazzo di Carlo V che egli fece costruire nel 1526 in raffinato stile rinascimentale. Da non perdere in città la Cattedrale e la Cappella Reale dove sono sepolti i Re Ferdinando d'Aragona e Isabella di Castiglia insieme ai loro figli e poi l'antico quartiere arabo Albaicin e l'Alcaiceria, antico mercato arabo della seta e dove oggi vi sono un'infinità di piccoli negozi.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

10 commenti:

  1. Sono lieto - la prima relazione del viaggio in Spagna.
    Com'è bello l'ultima foto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro jos.m.betle,
      ti sei perso due post con il resoconto del mio viaggio

      1) qui trovi una breve relazione generale http://leportedellaterradimezzo.blogspot.it/2015/10/hola-espana.html

      2) e qui la prima tappa: Siviglia
      http://leportedellaterradimezzo.blogspot.it/2015/10/prima-tappa-siviglia-o-sevilla.html

      Elimina
  2. Ah ah come ricordo le distese di uliveti che hai fotografato! Ce n'erano a perdita d'occhio. L'Ahlambra è magica, da incantare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Belle vero? Noi abbiamo comprato anche una piccola lattina d'olio, che buono!!!!!! L'Ahlambra purtroppo l'abbiamo vista solo da fuori perché avremmo dovuto prenotare per visitarla e non l'abbiamo fatto, non lo sapevamo! Unico neo di un viaggio perfetto :-(

      Elimina
    2. Peccato non aver visto l'Ahlambra ... anzi no, così avete un buon motivo per tornare!! :-)

      Elimina
    3. Eh, si, si, siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!

      Elimina
  3. Ciao, Martina, sono contenta di ritrovarti dopo la mia lunga assenza.
    Complimenti per le foto e il racconto del vostro viaggio, bello! Che invidia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Karin, che gioia poterti incontrare di nuovo, ritrovarti........comunque non sei mai sparita.......ti ho sempre pensata!
      Grazie per essere passata.....
      Un grandissimo abbraccio

      Elimina
  4. Maravillosa Granada!!
    Las fotos son preciosas.
    "Dale limosna,mujer. Que no hay en la vida nada como la pena de ser ciego en Granada"
    Un beso grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Es verdad, ser ciego en Granada es una vera pena......

      Elimina