La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente, sospeso tra il passato ed il futuro, il creato e l'increato, il finito e l'infinito, l'azione e la preghiera, il bene e l'anelito di santità, le luci e le ombre, il dire e il fare, la gioia e il dolore, le parole e il silenzio, il visibile e l'invisibile, il donare e il ricevere, il familiare e l'estraneo, i profumi, i colori, i sapori della natura. Amo le porte, si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....




martedì 31 maggio 2016

Alma Mater


Scrive san Luigi Maria Grignion de Montfort ne 'Il trattato della vera devozione a Maria':
"La Vergine Maria visse tanto nascosta da essere chiamata dallo Spirito Santo e dalla Chiesa 'Alma Mater', Madre nascosta e riservata". Il termine 'Alma' lo troviamo nella Sacra Scrittura nel libro del Profeta Isaia, capitolo 7, versetto 14, dove viene detto di Maria: 'Ecco: la vergine concepirà e partorirà un figlio, che chiamerà Emmanuele'.
La parola ebraica usata per indicare la Vergine è 'almah' preceduta dall'articolo 'ha' che vuol indicare la Vergine per eccellenza e il significato etimologico della parola 'almah' è 'nascosta' 'celata'. Una sola parola indica ciò che è peculiare per la Madre di Dio Maria, la sua perpetua verginità ed il nascondimento, al quale san Luigi tenta di dare una triplice ragione: Maria è la Madre nascosta per la sua grande umiltà; perché Dio ha voluto riservarsene la conoscenza ed il possesso ed infine perché il mondo non è degno di lei. 
 
Oggi la Santa Chiesa Cattolica ricorda la Visitazione della Vergine Maria a santa Elisabetta sua cugina.     

4 commenti:

  1. Sì! Abbiamo tantissimo bisogno di Maria.

    RispondiElimina
  2. Dulce recuerdo . Un beso grande, Martina.

    RispondiElimina
  3. Gracias! Un beso tambien para tì

    RispondiElimina