La mia Terra di Mezzo

Tra un fonendo ed una tazza, scorre la mia Terra di Mezzo, il mio presente, sospeso tra il passato ed il futuro, il creato e l'increato, il finito e l'infinito, l'azione e la preghiera, il bene e l'anelito di santità, le luci e le ombre, il dire e il fare, la gioia e il dolore, le parole e il silenzio, il visibile e l'invisibile, il donare e il ricevere, il familiare e l'estraneo, i profumi, i colori, i sapori della natura. Amo le porte, si possono aprire, spalancare sul mondo, ma si possono anche chiudere, per custodire preziosi silenzi e recondite preghiere....




giovedì 10 novembre 2011

Inno alla Sapienza


"La sapienza è splendida e non sfiorisce, facilmente si lascia vedere da coloro che la amano e si lascia trovare da quelli che la cercano. Nel farsi conoscere previene coloro che la desiderano. Chi si alza di buon mattino per cercarla non si affaticherà, la troverà seduta alla sua porta.
Riflettere su di lei, infatti, è intelligenza perfetta, chi veglia a causa sua sarà presto senza affanni; poichè lei stessa va in cerca di quelli che sono degni di lei, appare loro benevola per le strade e in ogni progetto va loro incontro.
Suo principio più autentico è il desiderio di istruzione, l'anelito per l'istruzione è amore.
L'amore per lei è osservanza delle sue leggi, il rispetto delle leggi è garanzia di incorruttibilità e l'incorruttibilità rende vicini a Dio. " (Sap 6, 12-20)
Non posso fare a meno di pensare a quanta sapienza ci sia nel Creato, nel mondo, nella natura. La vita intera, la materia, le cose visibili ed invisibili sono pervase dalla sapienza di Dio.
Quanta sapienza in quest'uccellino che immobile partecipa della sapienza dell'intero universo!


 Così come il santo di oggi LEONE MAGNO, Papa
                                                                             Chiamato Magno per la sua sapienza e per le sue opere.
Dice la Sacra Scrittura: "Si, Dio ha creato l'uomo per l'incorruttibilità, lo ha fatto immagine della propria natura." (Sap 2, 23). I santi sono gli uomini che meglio di chiunque altro hanno saputo cercare la sapienza, animati dal desiderio di conoscenza e di amore verso Dio fonte di ogni sapienza e santità.
E che dire degli artisti che accolgono a piene mani il mistero della sapienza di Dio e la trasformano in materia visibile e concreta! Di chi dipinge, di chi realizza sculture, edifici, di chi compone, di chi scrive!
Per tutti costoro è la mia più grande ammirazione e gratitudine perchè attingendo a piene mani dalla Bellezza di Dio hanno la capacità di trasformarla in soffio di vita così da farci partecipi dell'armonia del cosmo!
Un grazie di vero cuore a Eduardo Dios Jaraiz
Grazie ad A. Branduardi che ha saputo interpretare con maestria il Cantico delle Creature di san Francesco d'Assisi.

Il suo ascolto mi mette di buon umore ed il cuore trabocca di emozione, di gioia, di gratitudine..... 
(Oggi finalmente dopo una settimana di buio, grigiume e pioggia è tornato a splendere il sole!)

Nessun commento:

Posta un commento